Editoriale AudioGallery 7

Gentili amici lettori,
il numero che state presumibilmente tenendo in mano racconta della nostra passione per il bel suono, in questo caso analogico.
Abbiamo provato per voi alcuni dei più interessanti esponenti della grande famiglia analogica e tutti con una particolare attenzione all’esborso richiesto per entrarne in possesso.
Ma questa volta l’intera rivista è costruita cercando gemme fra i listini più accessibili.

Il giradischi in copertina, ad esempio, può realmente portare a chiedersi molto seriamente perché spendere di più.
Una domanda ricorrente fra le pagine di questo numero che ospita anche altre tipologie di oggetti.
Come non rendere omaggio all’ultima fatica della Magnepan, i diffusori 0.7, capaci di prestazioni sublimi e di stupire ancor di più offrendo quelle prestazioni a cifre certamente possibili a molti appassionati.

E cosa dire dell’impianto completo proposto nella rubrica AudioSistemi?
Cinquemila euro tutto compreso, o poco più, per entrare in possesso di prodotti ognuno dei quali in odore di diventare un classico e che insieme suonano meravigliosamente.
Non mancano poi oggetti di pretese soniche e, ahimé, anche economiche, più elevate come il raffinatissimo fonorivelatore Ikeda Kai o gli stupendi diffusori TAD CE1.
Il nostro lavoro è veramente premiato solo quando incontra il vostro plauso, per cui spero proprio che questo numero sette possa essere apprezzato.
Nel prossimo dedicheremo molte pagine alle prove di alcuni amplificatori, molti dei quali realmente da sogno e qualcuno più avvicinabile.

Perché l’hi-fi è una passione che si alimenta anche e soprattutto sognando delle prestazioni assolute di cui apparecchi di quel livello sono capaci, ma può appagare anche con molto meno se si sa sfruttare al meglio.
Viva la musica e l’alta fedeltà!

Andrea Della Sala

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *