Editoriale AudioGallery 8

AudioGallery è la rivista dell’appassionato di audio.
Di colui che, in ambito domestico, dedica il suo tempo all’ascolto della musica riprodotta.
Quindi AudioGallery è, per la proprietà transitiva, la rivista dell’audiofilo.

Esistono milioni di modi per realizzare il proprio sistema audio, la maggior parte dei quali di costo assolutamente accessibile ai più.

Poi esiste una percentuale di apparecchi definiti come “senza compromessi” che promettono il klimax  audiofilo, ad un costo elevato. Anche molto elevato.

La nostra rivista si occupa di tutto, dall’amplificatore integrato da trecento euro a quello, come in questo numero, da più di ottantamila. Se per il primo è possibile immaginare una platea vastissima, per il secondo certamente una molto più ristretta.
Per il numero che avete or ora presumibilmente in mano debbo ammettere di essermi lasciato un pochino trasportare…
Si tratta di oggetti di indubbio fascino e di provata  eccellenza, diversamente non ci saremmo scomodati. Noi infatti siamo i primi appassionati e non potremmo per lavoro ascoltare cose che non ci avessero colpito per nessun particolare aspetto. Certo, questo numero, a differenza degli ultimi due, pullula di oggetti da molto a moltissimo costosi. Apparecchi allo stato dell’arte le cui prestazioni non tramonteranno.

Riteniamo AudioGallery una rivista da collezione per un duplice motivo: primo, nessuno si danna l’anima come facciamo qui per avere il meglio del meglio (e per qualsiasi fascia di prezzo, beninteso) e, secondo, tutto ciò che appare su queste pagine suonerà  mostrosuamente bene anche fra vent’anni, quando probabilmente costerà la metà, o forse anche un terzo o un quarto.

Questo continuerà ad essere un problema per la vendita di componenti molto costosi come il La Musika di Acapella ma sarà una benedizione per tanti appassionati che oggi non possono o non vogliono spendere cifre importanti.

Continuate a seguirci e, per non perdere nessun numero, abbonatevi!
Grazie, buoni ascolti e buon anno a tutti voi.
Andrea Della Sala

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment