AUDIO per Windows è tornato

Anche se ha un nuovo nome e funzionalità molto più estese, è completamente compatibile con la vecchia versione rilasciata ormai oltre 15 anni or sono, ed anche con il vecchio WinCross. Vediamo come è strutturato.

Ricordiamo intanto qualche tappa di quelle precedenti. La prima versione di questo software si chiamava WinCross e chi scrive la terminò nel 1995. Permetteva di progettare e simulare non solo i sistemi di altoparlanti con i relativi crossover, bensì l’intera catena di riproduzione audio fino a 5 vie/altoparlanti. Considerava molti parametri e geometrie, ma non prevedeva metodologie di caricamento dei woofer perché questa doveva essere materia di un programma separato. Alla fine degli anni ’90 uscì una versione “ibrida”, in cui WinCross si associava a Bass Operator, un software per ambiente DOS di Gian Piero Matarazzo che per l’appunto aggiungeva i caricamenti. La prima versione integrata del programma è della fine del 2001 e prese il nome di AUDIO per Windows, meglio noto con l’acronimo inglesizzato, ovvero AfW. Manteneva l’impostazione delle precedenti ma includeva il caricamento acustico dei woofer, usando i modelli affinati o sviluppati ex novo da Gian Piero, adattando alcuni elementi al fine di uniformare i risultati agli sviluppi intercorsi negli anni.

Ciascuna release ebbe aggiornamenti e varianti, mantenendo però le caratteristiche di fondo iniziali. In particolare, la limitazione dei 5 altoparlanti.

 

Come è fatta la nuova versione

Con la nuova versione si torna in un certo senso alla separazione originale: da un lato il software che fa solo i caricamenti acustici dei woofer, dall’altro il software che si occupa di tutto il resto che serve per progettare un diffusore completo. Anzi… no, non è così: in effetti rimane un programma integrabile.

Vediamo bene cosa vuol dire tutto questo.

I software saranno due: “Loudspeakers systems’ Design Software“, per i confidenti “LDS“, e “Acoustic Load AUDIO Bass“, che ovviamente sintetizzeremo in “ALAB“. Entrambi partono dalla versione “ufficiale” 3.0, anche se il sottoscritto ci sta lavorando da quasi 3 anni e di release intermedie ne sono intercorse moltissime. LDS è l’erede naturale di WinCross e AfW, ma se usato da solo prevede le sole modalità di caricamento “classiche” e standard dei woofer (sospensione pneumatica, bass reflex e carico simmetrico). ALAB opera solo sui caricamenti dei woofer e utilizza tutti i modelli studiati da Gian Piero Matarazzo. Può quindi simulare il comportamento di un altoparlante caricato acusticamente, dalla sospensione pneumatica fino al doppio carico asimmetrico chiuso, passando ovviamente per i doppi reflex ed includendo tutti gli affinamenti dei modelli classici studiati dallo stesso autore.

LDS e ALAB possono “parlare” con l’esterno, ad esempio importando od esportando parametri e misure, ma soprattutto possono integrarsi tra loro. Se LDS riconosce nella propria cartella la presenza della copia gemella di ALAB (tutte le copie sono personalizzate e identificate da un codice), allora rende disponibili anche tutte le modalità di caricamento offerte da ALAB.

In questo modo l’utente interessato può spendere la minima cifra necessaria. Se gli occorre un software per il solo calcolo del sistema di caricamento del woofer, potrà acquistare il solo ALAB. Se vuole realizzare un sistema completo ma con i caricamenti più semplici, potrà acquistare il solo LDS. Se vuole fare un sistema completo con i caricamenti avanzati, avrà bisogno sia di LDS che di ALAB.

 

Cosa c’è di nuovo in LDS

Le funzioni aggiuntive saranno descritte in dettaglio in appositi articoli, ma chi è interessato potrà scoprirle anche direttamente attraverso (v. prossimo paragrafo) le versioni demo. Sintetizzando al massimo, le maggiori innovazioni riguardano la possibilità di utilizzare fino a 9 altoparlanti (e 9 vie distinte, se seguite “Il mio Auditorium” sapete che c’è anche chi arriva a tanto…) e l’inclusione di una versione di “Evocator“, ovvero del software per l’estrazione della componente monofonica dei segnali stereofonici che presentai in queste pagine nel 2007. La versione attuale impiega un algoritmo migliorato e innovativo, e crea dei wav in formato extensible che possono essere letti direttamente da molti media player.

 

Versioni demo e compatibilità con Windows

Dalla presentazione dell’ultima versione di AfW molti sistemi operativi sono passati sotto i ponti. Allora lo standard era XP a 32 bit. Nel frattempo sono stati introdotti Vista, Seven, Windows 8, Windows 8.1 e (finalmente ?) Windows 10, tutti quanti in release sia a 32 che a 64 bit.

Garantire preventivamente la totale mancanza di problemi di compatibilità in queste condizioni, con l’aggiunta della scelta di Microsoft di non aggiornare gli ambienti di sviluppo utilizzati, era impossibile. Sono state quindi approntate delle versioni demo sia di LDS che di ALAB, scaricabili da questa pagina. Presentano una limitazione fondamentale: possono lavorare unicamente su 4 altoparlanti ScanSpeak: due woofer, un midrange ed un tweeter, simulati a partire dai dati riportati sul catalogo del costruttore. LDS introduce alcune limitazioni secondarie su alcuni ordini e allineamenti filtranti, su un tipo di circuito poco noto ma molto utile in taluni casi (l’estensore di Greiner e Schoessow) e sulla durata dei segnali trattabili per l’estrazione del canale centrale.

Se le versioni demo funzionano, funzioneranno anche le versioni complete. Se riscontrerete dei problemi, segnalateceli (possibilmente, se del caso, fornendoci anche i file dei sistemi in cui si presentano) e si cercherà di risolverli. Eventualmente anche aggiornando le stesse versioni demo.

Per alcune settimane saranno disponibili solo le versioni demo, in modo da raccogliere una casistica di compatibilità sufficientemente ampia ed eventualmente aggiustare il tiro. Subito dopo potremo far partire la vendita delle versioni complete.

 

Release 3.0.0.51 demo ALAB (1,8 MB)

Release 3.0.0.80 demo LDS (2,5 MB)

Suggerimenti preliminari

Esistono almeno due fattori che possono creare problemi di compatibilità tra LDS-ALAB e gli ultimi sistemi operativi Microsoft.

  1.  LDS e ALAB devono essere eseguiti in qualità di “amministratore” (cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona del programma e poi selezionare “Esegui come amministratore”).
  2. Sembra che alcuni antivirus li rilevino come virus. Naturalmente non ne contengono, ed in questo caso noi non abbiamo modo di intervenire per “convincere” l’antivirus che sta sbagliando.

 

Programma di pubblicazione e costi

Contiamo di avviare la presentazione e la vendita di LDS e ALAB nei primi mesi del 2017. I costi dipenderanno in parte dalla modalità di invio scelta dall’acquirente (se in forma solo elettronica o anche fisica via CD rom), ma di base si aggireranno sui 70 euro per LDS e 30 per ALAB.

Fabrizio Montanucci

Author: Redazione

Share This Post On

13 Comments

  1. Salve;
    entrambe le applicazioni non vengono installate su sistema Windows 10.
    Per entrambe mi compare una finestra con scritto:
    “ShellExecuteEx fallito; codice 299.
    Richiesta ReadProcessMemory o WriteProcessMemory completata solo parzialmente.”
    Cordiali saluti

    maurizio

    Post a Reply
    • Il programma funziona anche con Windows 10.
      Nel tuo caso sembrerebbe un problema di permessi / di scrittura.
      Prova a cliccare col tasto destro sull’eseguibile e scegli Esegui come Amministratore…

      Post a Reply
  2. Salve. Installando su win 7 64 bit all’ avvio di LSD mi compare la scritta
    ” Errore 71; disco non pronto
    Procedura: 155
    Posizione 2000 “

    Post a Reply
    • buongiorno
      provi ad eseguire il comando come “amministratore” (cliccare sull’icona dei programmi con il tasto destro del mouse e poi selezionare “Esegui come amministratore”).
      Se questo non andasse a buon fine ci faccia sapere e cercheremo di approfondire.
      cordiali saluti
      Fabrizio Montanucci

      Post a Reply
  3. buongiorno, ho provato ALAB30demo (installando come amministratore) e noto questo:

    1)
    l’eseguibile risulta “indigesto” ad Avast Antivirus che lo elimina: non servono a nulla i diversi tipi di “esclusioni” file e cartelle possibili in Avast, per far funzionare il tutto bisogna disabilitare la scansione degli eseguibili in Avast.

    2)
    Al primo lancio di ALAB30demo, cliccando subito sulle icone dei diversi caricamenti ed annullando (pulsante “annulla”) ad ogni apertura della finestra del caricamento selezionato, quando si clicca sull’icona del doppio reflex compare questo messaggio di pop-up:

    “Errore 5 : chiamata di funzione illegale
    Procedura: 191
    Funzione: 115”

    Premendo Ok sul Pop-up si apre la “finestra” del doppio reflex ed appare altro popup:

    “Errore 5 : chiamata di funzione illegale
    Procedura: 191”

    Se dalla finestra doppio reflex, si seleziona “imposta caricamento ottimale” e poi “ok” il tutto sembra funzionare ed il problema non si ripresenta anche “giocando” con gli altri allineamenti e “ritornando” sul doppio reflex.

    Riavviando successivamente ALAB30demo il problema non sembra manifestarsi più.

    Disinstallando e reinstallando si verifica nuovamente con gli stessi comportamenti.

    Saluti

    Post a Reply
  4. Salve, ho testato ALAB30demo su Windows 8.1 x64 ed ho notato che se si va in “Strumenti -> Filtri passa-tutto attivi”, e si setta uno qualsiasi dei “Parametri Globali”, non è più possibile uscire cliccando sul tasto “Esci” poichè compare una finestra con scritto “Completare gli ordini di calcolo”. L’unico modo per uscire è chiudere il programma in modo forzato.

    Saluti, Marco Schiavo.

    Post a Reply
    • buongiorno

      è possibile uscire, ma bisogna prima completare gli ordini di calcolo, premendo “Calcola” nella sezione che è stata modificata (“Parametri globali sezione passa alto” oppure “Parametri globali sezione passa basso”)

      cordiali saluti
      F. Montanucci

      Post a Reply
  5. Avast Antivirus impedisce l’installazione di entrambi i demo (sotto XP).
    Segnalato con l’apposito form che si tratta di un falso positivo.

    Post a Reply
  6. buon giorno vorrei essere aggiornato quando i software saranno disponibili per l acquisto su supporto cd.
    cordiali saluti.

    Post a Reply
  7. sempre al massimo del possibile

    Post a Reply
  8. Quando comincerà la distribuzione?

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *