AudioGallery n.4, maggio-giugno 2017 – ancora per pochi giorni

È in edicola – ancora per pochi giorni – AudioGallery numero quattro, il supplemento di AudioReview dedicato agli approfondimenti d’ascolto degli apparecchi audio ad alta fedeltà, con tante prove condite da pagine di divulgazione tecnica scritte per essere facilmente accessibili. La rivista, diretta con grande passione da Andrea Della Sala, è stata rinnovata nella grafica e nelle rubriche, sempre più ricche e varie, in aggiunta agli articoli redatti da alcune firme tra le più note e stimate della stampa di settore.

In questo numero si esaminano soprattutto (ma non solo) apparecchiature digitali, tra le quali spicca il lettore di CD ultimo nato della produzione dCS, il prestigioso Rossini CD, visibile in copertina abbinato al suo Master Clock. Si tratta certamente di un prodotto elitario, riservato a chi può spendere cifre impegnative, ma in questo stesso fascicolo non mancano recensioni di prodotti dal prezzo estremamente abbordabile e concorrenziale, è il caso del lettore CD modello EX 602.3 della BC Acoustique, che costa 345 euro! Il duo Andrea Morandi e Claudio Mazzotti (già noto con lo pseudonimo Andio Morotti) lo hanno recensito inserendolo in un impianto con l’ampli integrato EX 202.2 (330 euro) dello stesso produttore francese e con il sistema di altoparlanti TAV 806 S, minidiffusore a due vie prodotto in Polonia dalla Taga Harmony ed offerto allo sbalorditivo prezzo di 180 euro la coppia!

Gli stessi recensori hanno testato anche il lettore CD modello Heritage 100 della YBA, prodotto dal rapporto qualità/prezzo decisamente interessante  (1.45o,00 euro di listino), così come il convertitore D/A Copland DAC 215 (euro 2.200,00) provato da Giacomo Pagani. Chi invece è interessato ad apparecchi di livello assoluto può trovare ampia soddisfazione nei test di “macchine da musica stratosferiche” come l’EMM Labs DA2, il Linn Klimax DS, il Cary Audio DMS.500 e il Soulution 560 DAC; recensiti da Andrea Della Sala (i primi due) e da Giulio Salvioni.

Molto interessante è anche la prova dell’amplificatore danese Vitus Audio SS-025; un “concentrato di potenza” che è stato inserito in un impianto di primissimo livello (sorgente due telai EMM Labs, pre Dartzeel NHB-18NS e altoparlanti TAD CE-1) allestito nella sala d’ascolto di Andrea Della Sala. In questo caso, oltre alle immancabili valutazioni d’ascolto, le prestazioni dell’impianto sono state rilevate e documentate con il test della TMD (Total Music Distortion), ottenendo valutazioni oggettive particolarmente significative in termini di andamento della risposta e di distorsione nelle gamme bassa, media e alta. Abbiamo così un documento che fornisce indicazioni oggettive della qualità dell’impianto in prova.

Non meno interessanti sono le rubriche, in particolare quelle a cura dell’ing. Fulvio Chiappetta, che questa volta affronta il tema dell’amplificazione: “meglio single ended o push pull?” E spiega come sia possibile che amplificatori con un certo tasso di distorsione armonica offrano un suono più gradevole di amplificatori con meno distorsione. Nella rubrica “AudioRetrò” lo stesso autore ci racconta di un prodotto che ha fatto la storia dell’audio ad alta fedeltà: il sistema elettrostatico QUAD ESL 57, da sempre reputato tra le migliori realizzazioni audio in assoluto: “Un prodotto senza tempo, capace di dare ancora oggi emozioni davvero uniche all’ascoltatore.” Nella sezione musicale, Marco Cicogna ci introduce al mondo della musica “liquida” con ” i file audio per ben iniziare”. Giulio Salvioni, invece, approfondisce il tema della “architettura di sistema” necessaria alla fruizione della musica su file, indicando quali sono i principali componenti e cosa serve sapere per non perdersi questa godibilissima opportunità. Da questo numero la sezione delle rubriche è ancora più ricca comprendendo l’intervista a Hans Ole Vitus, fondatore e progettista dell’azienda Vitus Audio, e poi la presentazione del rinnovato Hi-Fi Natali “Salotto musicale italiano”, e poi “AudioPress”, selezione di argomenti, prodotti e riflessioni apparsi su testate estere dedicate al mondo dell’audio, e infine “AudioLink” dove si svela quale sia la vera “chiave di volta dell’impianto hi-fi”. Insomma, ce ne sono di argomenti da leggere e conoscere.

Buona lettura di AudioGallery

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *