AudioReview 384, febbraio 2017

AudioReview 384 febbraio 2017

Martedì 14 febbraio 2017 è iniziata la distribuzione di AudioReview n.384, la cui copertina è dedicata all’attesissimo lettore Oppo UDP-203 EU, macchina multistandard di ultima generazione, compatibile anche con il formato Ultra HD, che prende il posto del diffusissimo e celebratissimo Oppo BDP-103 del quale costituisce una evidente evoluzione. Ad esso riserviamo una prova di 6 pagine nella sezione Digital VHT, con misure particolarmente approfondite sulla parte audio.

Non di meno spicca in copertina il maxi-cofanetto dei Pink Floyd “The Early Years 1965-1972”, che contiene 33 dischi tra CD, DVD, BD e 45 giri, oltre a stampe varie (poster, foto e ritagli di giornale). Dopo averlo già presentato come disco del mese su AudioReview n.383 e dato il suo considerevole contenuto e costo (€ 600,00 di listino), trattandosi  di una forte tentazione per qualsiasi estimatore del rock ‘classico’, ne illustriamo con approfondimenti d’ascolto ed analisi tecniche il contenuto stereo e multicanale, in particolare di “Atom Earth Mother” in versione 4.0 96 kHz/24 bit e di “Meddle” nelle versioni 2.0 e 5.1 96/24 .

In primo piano sulla copertina di AR anche un riferimento alla illuminante intervista al “decano del jazz” Enrico Rava; impegnato oramai da sessant’anni a soffiare nella sua tromba, è un vero monumento: nessun jazzista italiano è famoso nel mondo quanto lui, né può vantare il suo immenso bagaglio di esperienze.

Richiamo in copertina anche per i diffusori Dynaudio Contour 20, un prodotto che manifesta il grande impegno della rinomata azienda danese per un forte rilancio sul fronte dei sistemi di altoparlanti dalla più raffinata musicalità, ben sistenuto sul mercato italiano dal dinamicissimo distributore Hifight. Si tratta di un sistema a due vie abbastanza compatto (ma meno di quel che appare dalle foto avendo un mobile dalla forma piuttosto allungata verso il retro; un progetto completamente rinnovato: “migliorato in tutto il migliorabile” secondo i progettisti, che per l’occasione hanno messo in campo i nuovi tweeter Esotar2 ed altre interessanti soluzioni tecniche indirizzate ad una resa all’ascolto straordinariamente naturale.

Gli amanti dell’audio analogico più raffinato troveranno molto interessante la prova della testina Lyra Atlas SL, che il recensore Marco Benedetti commenta tra l’altro con l’intrigante affermazione: “Il trionfo della poligamia”.

Da non perdere, all’attenzione di tutti, la prova a confronto di quattro Digital Audio Player particolarmente competitivi ed interessanti. Piccoli e portatili, sono insospettabili gioielli per riprodurre come in uno scrigno il tesoro della musica in alta definizione. Li chiamano DAP ma sono molto, molto più di banali riproduttori. Talmente tecnologici che non sfigurano neanche nel più raffinato impianto domestico, tutt’altro …

 

 

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *