AudioReview 399, giugno 2018

Il nuovo numero di Audio Review, datato giugno 2018, dedica la copertina al McIntosh MA252, un amplificatore integrato di recentissima immissione sul mercato ma già in vetta alla classifica dei McIntosh più venduti, davanti agli integrati a stato solido MA5200 e MA8000. Il disegno estetico è di impostazione classica e, come al solito, molto elegante; viceversa, sotto il profilo circuitale l’MA252 rappresenta una novità assoluta per il costruttore americano. Si tratta infatti di un componente ibrido che abbina una raffinata sezione preamplificatrice a valvole a stadi finali a stato solido, capaci di erogare ben oltre 100 watt per canale. L’MA252 è dedicato a quei cultori del marchio McIntosh che esigono le caratteristiche essenziali degli amplificatori di questa casa ad un costo meno impegnativo rispetto ai modelli classici.

A proposito di prodotti “classici”, in copertina troviamo anche il diffusore Tannoy Legacy Arden, sistema di altoparlanti a 2 vie dotato di un coassiale da 15 pollici, come nella miglior tradizione Tannoy e simile ai coassiali che hanno fatto la storia del marchio e che troviamo anche nei monitor degli studi di registrazione. Un bel diffusore che nelle nostre prove ha fornito misure da record e prestazioni sonore di grande rilievo come scena sonora, articolazione e un basso dinamico, pronto e ben smorzato.

Prestazioni sonore di assoluto rilievo sono offerte anche dagli altri sistemi di altoparlanti in prova presentati in copertina. Si tratta degli esclusivi diffusori da stand Acapella Fidelio 2 MkIII, i pregevolissimi Bowers & Wilkins 803 D3 (i più piccoli della serie 8 tra quelli dotati dell’originale “testa a turbina”) e i Dynaudio Focus 20 XD, compatti diffusori a due vie multiamplificati e telecomandabili, dotati di ingressi per segnale sia analogico sia digitale.

Completa la copertina un riquadro in bella evidenza con l’immagine del televisore “ufficiale” dei mondiali di calcio Russia 2018, quell’HiSense LCD, UHD e HDR che ci ha favorevolmente colpiti per il design pulito, il sistema operativo facile da usare e la resa video “sincera”. La sezione Digital Video HT di questo mese include anche la prova con misure del sistema di altoparlanti 5.1.2 Jamo Studio 8, più  S810 sub e S8 ATM, si tratta in pratica di un sistema a 5 canali abbinato a subwoofer e diffusori per Dolby Atmos. Come sempre la sezione prove di AudioReview è molto più ricca, per questo rimandiamo alla lettura del sommario. In particolare, su questo stesso numero abbiamo la recensione degli amplificatori integrati Rotel A14, Musical Fidelity M3si e Hegel H190, del pre fono Cyrus Phono Signature, il lettore CD Atoll CD 200 Signature e degli amplificatori portatili per cuffia Fiio Q1 mk2 e Q5, mentre l’impianto del mese è costituito dal sistema analogico ProJect composto dal giradischi amplifiato Jukebox S2 e diffusori Speaker Box.

Da segnalare con particolare evidenza la prova del convertitore digitale/analogico amplificatore per cuffie RME ADI-2 DAC FS; un prodotto di derivazione professionale ma dedicato agli audiofili, che ha esibito prestazioni di altissimo livello (in DSD è un riferimento) ed eccellenti possibilità di gestione del segnale.

Non meno interessante è la parte tecnica, che include la seconda parte dell’articolo dell’architetto Rocco Stefano Valletta sull’acustica dell’ambiente d’ascolto, una nuova tornata di altoparlanti (5 tweeter a cupola) per l’archivio da utilizzare con i software di simulazione e calcolo LDS e ALAB, più un esempio di “Home Theater PC”, ovvero come attrezzare un computer per immagazzinare e gestire i contenuti digitali audio e video nei vari formati oggi disponibili.

Non mancano ovviamente le consuete sezioni dedicate alle novità musicali (recensioni di circa 100 dischi), agli eventi, alle novità di prodotto e, ultimo ma non da meno, all’audio in automobile.

Un numero come sempre molto ricco di contenuti per offrire a ciascuno più spunti di interesse sul tema della riproduzione audio e video di qualità.

Buona lettura

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment