Blue Moon Audio Technology

Una giovane realtà italiana fondata su storiche basi

logo-blue-moon

Presentazione

La Blue Moon Audio è un nome nuovo nel panorama delle aziende di prodotti Hi End; Bruno Fazzini e Massimo Piantini sono degli “addetti ai lavori” di lungo corso in questo settore.

Fazzini ha maturato la sua esperienza in diciotto anni di collaborazione come Coordinatore di Redazione di una rivista di Hi Fi e come autore di un libro sull’Alta Fedeltà pubblicato in Italia. Piantini ha costruito delle solide basi di conoscenza tecnica grazie a cinque anni di collaborazione con il famoso progettista giapponese Be Yamamura.

Grazie alle loro esperienze hanno deciso di creare un’azienda che fosse in grado di realizzare tutti gli anelli della catena audio (sorgenti, convertitori, pre, finali, diffusori, cavi, tavolini), con una idea precisa: ogni prodotto doveva avere una caratteristica di decisa innovazione tecnologica.

Da sinistra: Bruno Fazzini e Massimo Piantini al Mosca Hi End Show 2015

Da sinistra: Bruno Fazzini e Massimo Piantini al Mosca Hi End Show 2015

I tavolini, ad esempio, sono gli unici in commercio ad avere sulla base una IEC per la corrente in ingresso e quattro prese Shuko in uscita per alimentare, con cavi corti, le elettroniche che vi sono poggiate sopra e con un filtro di rete passivo tra l’entrata e l’uscita.

I cavi seguono il progetto realizzativo di Yamamura che prevede i conduttori che corrono paralleli, adeguatamente distanziati e non intrecciati, e con delle innovazioni tecniche sul materiale conduttore impiegato e sul dielettrico.

I finali, tutti di grande potenza ma di estrema compattezza, seguono la strada della Classe D con una tipologia di alimentazione che approssima quella analogica, non prendendo solo uno stretto spike della corrente di alimentazione, ma una zona più ampia della sinusoide. Questo, unito allo sfruttamento solo di una piccola parte della grande potenza di targa esibita, garantisce distorsioni bassissime, così da raggiungere un alto livello di musicalità.

I preamplificatori hanno la caratteristica di non avere condensatori elettrolitici nell’alimentazione (solo polipropilene) e condensatori sul percorso del segnale. Ciò ha permesso di fare un grosso passo avanti nella naturalezza sonora. Inoltre, sia per garantire l’isolamento dalle spurie provenienti dalla corrente di rete, sia per avere una corrente di alimentazione più costante, è stata adottata l’alimentazione “induttiva-capacitiva”.

I lettori di file sono tra i pochissimi in commercio ad avere una alta specializzazione nella sola lettura del materiale musicale. Il segnale, una volta letto, viene passato ad un convertitore tramite un cavo SPDIF. Il lettore è in grado di leggere i 20.000 dischi disponibili in formato pieno nel suo storage esterno.

I convertitori hanno la prerogativa, grazie alle schede di conversione aggiornatissime e collegate “a cascata”, di fornire un altissimo livello di musicalità senza le asprezze tipiche del suono digitale.

Le elettroniche BLUE MOON Audio T.

Le elettroniche BLUE MOON Audio T.

 

Ma è con i diffusori che la concezione di Hi End arriva ad esprimersi ai massimi livelli. La BLUE MOON Audio T. crede che il meglio possibile oggi nella riproduzione di un segnale audio da parte di diffusori acustici sia la modalità Line Source. Su questo argomento pochi ma autorevoli costruttori (Infinity, Genesis) hanno segnato una strada ben precisa, anche se seguita solo da un numero limitatissimo di progettisti per il notevole dispiego di forze da mettere in campo, per gli alti costi richiesti e per i notevoli ingombri necessari.

Il modello LS 3 (Line Source 3).

Il modello LS 3 (Line Source 3).

 

La Series LS, i diffusori senza compromessi.

Alla BLUE MOON Audio pensano che ci siano solo due modalità a disposizione di un sistema di diffusori per propagare il suono in un ambiente: la Point Source (che copre il 95% circa dei diffusori in commercio) e la Line Source (che copre il 5% circa dei diffusori in commercio). Tutte le altre modalità sono dei compromessi tra queste due più importanti categorie.

La Line Source ha il grande vantaggio di creare una linea sonora ad emissione pulsante senza che vi sia dispersione verticale dell’onda acustica. In questo modo il contenuto spettrale dell’onda è costante per tutta la lunghezza della Line Source, senza che l’altezza del punto d’ascolto abbia influenza sulla percezione sonora. Un altro vantaggio non da poco di questa tipologia costruttiva riguarda l’attenuazione del livello di pressione sonora che è di -3 dB con un raddoppio della distanza, anziché di -6 dB come accade con una sorgente puntiforme. Ciò comporta un elevato spazio all’interno del quale i diffusori possono essere goduti. In una grande sala questa caratteristica positiva si traduce anche in un suono più dinamico con un amplificatore equivalente.

 

La Serie ML, l’innovazione modulare nei diffusori entry level.

Partendo dal suono assoluto dei grandi diffusori della Serie LS, la BLUE MOON Audio ha realizzato la serie ML (Modulare Loudspeakers), con il fine di proporre al grande pubblico di audiofili un suono che, in ambienti domestici comuni, avesse caratteristiche simili a quello della serie ammiraglia.

Per questo la serie ML utilizza gli stessi altoparlanti della serie LS e, a partire dal secondo modello ML 2, anche lo stesso numero di vie (quattro).

I quattro modelli della serie ML, ML 1ML 2ML 3ML 4, sono tutti assemblati a partire da 3 moduli base, Tweeter, Midrange Alto, Midrange Basso , più 1 woofer “Tower” in sospensione pneumatica, in box separato così da poterlo collocare in ambiente in posizione strategicamente efficace. Tutti i moduli sono Open Baffle e ad emissione a Dipolo.

La struttura allungata verso l’alto della serie ML assimila l’emissione di questi diffusori a quella della Line Source. Questa modalità, in unione alla emissione a dipolo, permette la migliore ricostruzione possibile dell’evento sonoro in ambiente domestico.

Inoltre, svincolare il collocamento in ambiente del woofer rispetto alla posizione della cassa stessa, favorisce in maniera determinate la riproduzione delle basse frequenze, limitando il formarsi di onde stazionarie e aumentando la profondità e l’impatto dell’estremo inferiore.

Infine, la possibilità di multi amplificare tutta la serie ML, permette di raggiungere livelli di dinamica e di linearità impossibili anche con un unico potente e pur buono amplificatore. Per i modelli ML 3 e ML 4 la multi-amplificazione è fortemente consigliata.

Da sinistra: Bruno Fazzini, Massimo Piantini e Gianni Profili, collaboratore e consulente per il mercato asiatico, all’evento di presentazione da Sophos dei diffusori della serie ML.

Da sinistra: Bruno Fazzini, Massimo Piantini e Gianni Profili, collaboratore e consulente per il mercato asiatico, all’evento di presentazione da Sophos dei diffusori della serie ML.

 

 

Blue Moon Audio Technology
Arezzo, Toscana, Italy
Tel 347 1402138 (B. Fazzini) – (M. Piantini) 347 3229160
www.bluemoonaudiotechnology.com

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment