Editoriale AudioGallery 14

Cari amici lettori,
vi scrivo dal 2018 che si è appena concluso.
è stato un anno molto intenso per la redazione di AudioGallery, presi come siamo stati nella prova degli apparecchi che vi abbiamo proposto su queste pagine.

è sempre dura scremare, specialmente se quella che dirigi è una rivista bimestrale, perché lo spazio è tiranno mentre di marchi e modelli che vorresti testare è strapieno il mondo.

La selezione che facciamo è quindi durissima e solo il meglio del meglio nelle rispettive fasce di prezzo riesce a passare e a trovare la luce della pubblicazione.

Naturalmente siamo pronti, come sempre, a rispondere delle nostre scelte e a valutare anche quello che vorrete sottoporre alla nostra attenzione.

Sapete com’è, come abbiamo inteso AudioGallery sin dall’inizio: una rivista da leggere e collezionare perché possa tornare utile anche in futuro, quando anche le cose più prestazionali ed esclusive che abbiamo ascoltato per voi saranno reperibili a una frazione del prezzo.

L’usato del mercato hi fi è una delle porte verso la felicità più intensa: tutto, prima o poi, capita a tiro…
Per questo motivo la nostra rubrica AudioRetrò cambierà leggermente impostazione.

Continueremo ad occuparci di cose fuori produzione, da poco o proprio vintage, ma arricchiremo le informazioni al riguardo con le valutazioni economiche più credibili e sensate e, soprattutto, fornendo indicazioni su dove reperire gli apparecchi.

Nel 2019 abbiamo ulteriori progetti al riguardo e non mancherò di riferirvene qui.

Tenete viva la passione, continuate a sostenere AudioGallery, vi ripagheremo con grande impegno, serietà e attendibilità.

Grazie.

di Andrea della Sala

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment