Editoriale AudioGallery 18

Amici lettori,
sono fermamente convinto che nel 2019 non sia affatto anacronistico dedicare, quasi completamente, un intero numero del nostro magazine al mondo dell’analogico.

È vero, abbiamo il digitale che suona come non avremmo mai osato neanche sperare.
File in DXD, ascoltati nei nostri impianti meticolosamente messi a punto, forniscono prestazioni così elevate che, forse, neanche gli ingegneri del suono che hanno curato le registrazioni di quei titoli ne hanno potuto fare esperienza.

Però…

Però, scartabellare uno scaffale di vecchi dischi in vinile di musica classica, ad esempio, tirarne fuori uno e adagiarlo sul tappetino del giradischi, è ancora un’emozione. Quando poi a suonare certe opere d’arte siano macchine analogiche come lo SME o il Kuzma di cui vi parliamo in questo numero, beh, il dibattito sulla massima qualità possibile, misurata in termini di piacere d’ascolto, e come sia più facilmente ottenibile, è ancora aperto!

D’altronde il mercato in questi ultimi anni ha fatto registrare un incremento nell’offerta di prodotti analogici del 10%, mentre il mondo del digitale (a causa del crollo delle vendite dei lettori cd, nonostante i grandi numeri di vendite di dac e streamer) vede un calo del 13%.

L’importante, per noi, comunque è ascoltare musica…
Digitale, analogica, non ha molta importanza.

Anche in auto, magari.
Sì, anche in auto possiamo godere di ascolti sopraffini.

E, proprio con questa convinzione, insieme al numero di AudioGallery che avete proprio ora in mano, abbiamo deciso di distribuire in omaggio ai nostri lettori e a tutti gli abbonati il numero 226 della rivista ACS Audio Car Stereo.

Mondi diversi ma coincidenti nelle finalità: dannarsi l’anima per ottenere prestazioni quanto più credibili, emozionanti, culturalmente elevate, sia possibile in qualsiasi ambiente.

Sperando di aver fatto cosa gradita ai più vi rimando al prossimo numero di AudioGallery, con uno speciale dedicato al mondo dei sistemi di altoparlanti.

A presto.
Andrea Della Sala

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment