AudioReview 403, novembre 2018

La copertina di AudioReview n.403, la cui distribuzione è iniziata l’8 novembre 2018.

La copertina di AudioReview n.403 è dedicata a due amplificatori integrati “stellari”, definizione che lascia intendere la loro elevata qualità e gioca sui nomi dei rispettivi marchi che fanno entrambi riferimento alla terminologia astrale.

In alto abbiamo il modello Blue Diamond della North Star Design, la “Stella Polare” dell’audio hi-fi italiano. La North Star dell’ing. Rampino è un’azienda giustamente famosa per le unità di conversione digitale ma da molti anni realizza anche amplificatori. Il Blue Diamond è il primo ad essere esaminato nella sezione prove di AudioReview e ci ha sorpreso per l’originalità e per l’efficiacia delle soluzioni circuitali adottate, che portano ad una resa musicale d’eccellenza.

Non meno interessante è l’altro apparecchio in copertina, il Constellation Audio Integrated 1.0, un amplificatore integrato di levatura high-end, prodotto da un’azienda con sede in California che punta a realizzare componenti di eccellenza grazie alla collaborazione di progettisti di grande esperienza come John Curl, Bascom H. King e il compianto James Bongiorno. L’Integrated 1.0 segna l’esordio di questo marchio nella sezione prove di AudioReview e pur essendo un componente della serie cadetta “Inspiration” ha esibito prestazioni di rilievo al banco di misura e non meno lusinghiere sensazioni in sala d’ascolto.

Ovviamente la rivista è ricca di contenuti, che vanno ben oltre quelli visti in copertina, puntando a soddisfare la curiosità della più ampia platea di lettori interessati all’audio ad alta fedeltà e al video di qualità. Inizio da quest’ultimo per segnalare la prova del lettore Blu-ray Ultra HD Sony UBP-X700: “essenziale ma funzionale, performante ma economico”, e del TV Philips 55OLED803, un televisore che offre “tanta qualità e generosa dotazione funzionale al giusto prezzo”.

Tra le recensioni dei prodotti audio abbiamo componenti di tipo analogico, come il Technics SL-1200GR, l’iconico giradischi giapponese a trazione diretta in una nuova edizione indirizzata alla fascia media del mercato; ma anche apparecchiature digitali di livello stratosferico come il lettore di CD/SACD McIntosh MCD350 o il convertitore digitale/analogico Premier DAC prodotto in California dalla piccola ma ipertecnologica MSB.

Passando a prodotti di costo più abbordabile, attenzione agli italianissimi diffusori Canto Speakers modello Canto I, “cubetti” da meno di 14 cm per lato, con tweeter a cupola morbida e gamma bassa in “doppio carico asimmetrico a vista”; mentre un rapporto qualità/prezzo imbattibile è offerto dall’ELAC Debut B6.2, sistema di altoparlanti a due vie, da scaffale, dalle prestazioni di tutto rispetto a fronte di un prezzo di listino di soli 320 euro la coppia!

Per l’ascolto di musica in movimento abbiamo recensito due modelli di lettore audio digitale portatile: il FiiO M7 e il Pioneer XDP-02U, quest’ultimo Hi-Res compatibile MQA. Inoltre abbiamo ascoltato e misurato la cuffia Ananda di HiFiMan, una magneto planare che compete con i più prestigiosi prodotti dello stesso marchio ma ad un prezzo notevolmente inferiore.

Tra gli articoli tecnici si segnala di grande interesse, quello dell’architetto Rocco Stefano Valletta dedicato ai dispositivi per la correzione acustica passiva dell’ambiente: dopo aver visto cosa sono le risonanze a bassa frequenza, le riflessioni critiche e la riverberazione, e quali effetti provocano negli ambienti di piccole dimensioni, è ora di mettere mano a qualche dispositivo di correzione acustica passibile, compatibile con le usuali situazioni domestiche, sfatando magari qualche falso mito…

Gli autocostruttori potranno godersi il progetto LINEAR nella versione “D’Appolito”, e poi il subwoofer GBSW6, disegnato e realizzato da Giovanni Bianchi, in cassa chiusa con elettronica di pilotaggio e modellamento della risposta tramite equalizzazione Greiner e Shoessow.

Igor Fiorini ci ricorda che l’alta fedeltà inizia in sala di registrazione, nel caso specifico con un servizio pratico sulla registrazione del pianoforte corredato da una intervista al pianista Michele Campanella.

Un’altra chicca di questo numero di AudioReview è indirizzata agli appassionati di audio d’epoca e riguarda il sistema di altoparlanti Bowers & Wilkins DM70, primo grande successo commerciale che ha permesso al marchio inglese di affermarsi su scala mondiale. Peraltro è il primo sistema B&W con la sezione medio-alti esterna al mobile del woofer e l’unico che adotti celle elettrostatiche.

Abbiamo inoltre una nuova rubrica dal titolo esplicativo “L’angolo del collezionista”, dedicata al collezionismo discografico: “Perché collezionare dischi? Come si diventa collezionisti? Trenta euro per la stampa italiana di un disco dei Pink Ployd sono ben spesi?” Andrea Bin, da mette a disposizione dei lettori la sua ultraquarantennale esperienza nel campo del collezionismo discografico.

Per altri articoli, prove e recensioni, si rimanda al sommario consultabile su questo stesso sito.

Buona lettura

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment