AudioReview 406, febbraio 2019

Copertina insolita quella di AudioReview n.406, del mese di febbraio 2019, infatti fa riferimento ai due movimenti artistici del 1800, il realismo e l’impressionismo, per descrivere il suono della coerenza temporale. L’immagine sotto la testata mostra i tratti impressionistici delle famose “Ninfee” di Claude Monet mentre più in basso, a simbolo del realismo, abbiamo una celebre opera di Antonio Rotta, “Il caso senza speranza”. Il senso di questo dualismo è spiegato nell’editoriale che potete leggere direttamente in questo stesso sito.

In copertina ci sono anche le immagini di alcuni dei prodotti in prova. L’amplificatore integrato McIntosh MA5300, l’unità di conversione digitale/analogico Playback Designs MPD-8, l’amplificatore integrato Unison Research Unico Due ed il sistema di altoparlanti Technics SB-C90.

Il primo è il più “piccolo” degli amplificatori McIntosh a stato solido, benché in grado di erogare ben 130 watt per canale su 8 ohm ed oltre 200 su 4 ohm (valori misurati nel nostro laboratorio con segnali di breve durata su carico puramente resistivo) e rappresenta l’attuale best seller del prestigioso marchio americano.

Dagli States proviene anche il DAC MPD-8 della Playback Designs, ma in questo caso si tratta della costa occidentale americana, ed è una realizzazione della Dream Series (ovvero da sogno, anche dal punto di vista del prezzo) messa a punto da uno dei massimi esperti di audio digitale di fama mondiale. Si tratta di quell’Andreas Koch che ha iniziato la carriera come progettista per la Studer ReVox e poi ha lavorato per i laboratori Dolby prima passare a dirigere, per conto della Sony, il team che ha sviluppato Sonoma, il primo sistema a otto canali per la registrazione, missaggio ed editing in DSD.

Non meno interessante e alla portata di una ben più ampia platea di amatori della musica ben riprodotta è l’Unico Due della Unison Research. In questo caso si tratta di un amplificatore integrato “made in Italy” che merita attenzione per le sue qualità soniche e per la sua versatilità. È infatti completo di stadio fono MM/MC e di sezione digitale, ma soprattutto offre una resa sonora di assoluta eccellenza ed un rapporto qualità/prezzo davvero difficile da battere nella sua categoria.

Altrettanto può dirsi del diffusore Technics SB-G90, un sistema a tre vie e quattro altoparlanti tra cui un midrange e un tweeter coassiali. Un prodotto che smentisce clamorosamente chi pensa ai prodotti di origine nipponica come poco adatti per una raffinata riproduzione musicale. Infatti si tratta di un siatema di altoparlanti dal suono che incanta per il grande rispetto dei piani sonori e per la trasparenza di tutta la gamma media, che ben si amalgama con la gamma bassa, profonda e ben armonizzata…

Per una panoramica completa degli apparecchi in prova, tra cui l’eccellente cuffia AH-D9200 della Denon, l’audio player MarkLevinson N.519, i nuovissimi diffusori KEF R11, gli abbordabilissimi Polk Signature S55E e l’insospettabile DAC iFi PRO iDSD, si rimanda al sommario.

Buona lettura e buon ascolto.

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment