AudioReview 416, gennaio 2019

 

AudioReview n. 416 gennaio 2020

Da qualche giorno è in distribuzione nelle edicole AudioReview numero 416, del mese di gennaio 2020.

In copertina spicca una parata di testine per giradischi inserite in uno dei contenitori utilizzati dal nostro collaboratore Marco Benedetti, noto ed apprezzato critico audio, particolarmente esperto in questa materia, nonché smodato collezionista di pregiati fonorivelatori.

In questo caso abbiamo in prova le testine Audio-Technica della nuova serie OC9X; si tratta di cinque modelli a bobina mobile che differiscono essenzialmente per il taglio del diamante e per il materiale del cantilever. Il modello di base (siglato EB, di colore blu, da 239 euro) ha la puntina a taglio ellittico incollata ad un supporto metallico incastonato nel cantilever in alluminio; c’è poi un secondo modello con puntina a taglio ellittico ma interamente in diamante “nudo” (EN, di colore bianco, 339 euro); segue il modello mediano con puntina MicroLine (ML, di colore rosso, 549 euro) su cantilever in boro; ancor più raffinato è il modello con puntina a taglio Shibata (SH, corpo marrone, 649 euro); ed infine il modello di vertice, con puntina Special Line Contact (SL, corpo nero, 749 euro). Abbiamo quindi avuto l’opportunità di valutare le differenze all’ascolto determinate dal differente taglio della puntina. Una recensione imperdibile.

Da non perdere è anche la prova del sistema d’altoparlanti KII Three, originalissimi diffusori attivi da supporto, di produzione tedesca, che in copertina sono giustamente definiti: “i diffusori del futuro”. Si tratta di un prodotto atipico in ogni componente, dalla filosofia di progetto alla costruzione, dagli altoparlanti all’elettronica di controllo e di potenza, fino alla configurazione dell’emissione. Ma quel che più conta è la loro sorprendente resa in sala d’ascolto, fine ultimo di tanta originalità. “Mi risulta difficile, lo ammetto, dichiarare senza mezzi termini che questo prodotto mi ha emozionato…” parole mai usate prima dal recensore, Gian Piero Matarazzo, che da 35 anni prova sistemi di altoparlanti.

In copertina c’è un importante richiamo, con foto, anche per il sistema di altoparlanti Sonus Faber Olympica Nova III, versione aggiornata della Olympica III già recensita a tempo debito sulle pagine di AudioReview (AR 396). Nuovi altoparlanti, nuova geometria del filtro crossover e nuova geometria interna. Anche qui siamo di fronte a un prodotto molto ben fatto e molto ben sonante, che conferma il nuovo corso (oramai neppure tanto nuovo) del costruttore italiano.

Anche il giradischi New Horizon 101 è costruito in Italia ma da un’azienda molto giovane, decisa a crescere rapidamente e con le necessarie ambizioni nel settore dei giradischi di prezzo abbordabile, infatti il modello in prova costa solo 329 euro e, benché “essenziale”, è completo di braccio (ProJect) e di testina a magnete mobile (Audio-Technica).

In copertina un doveroso richiamo con foto anche per la coppia di elettroniche Technics SU-R1 e SE-R1, top di gamma del produttore giapponese. Il primo è un “Network Audio Control Player” e l’altro un corposo amplificatore di potenza. Insieme formano una grande coppia ma anche una coppia… grande e inscindibile.

L’elenco dei prodotti in prova include molti altri componenti, tra cui due streamer di rete: il pregiato Payback Designs Stream-IF (3.980 euro) e l’abbordabilissimo Rakoso X10 (128 euro IVA inclusa). Notevole per diversi aspetti è anche il potente e compatto amplificatore finale Teac AP-505, c’è poi l’ancor più potente e versatile amplificatore integrato AM Audio E-120R (altro prodotto italiano) e lo strabordante finale serbo KA S 600 della Karan Acoustics (600 W su 8 ohm, 1800 W su 2 ohm, 27.950 euro di listino).

Molto interessante è la cuffia HPS S4 della OLLO Audio, giovanissima start-up slovena che abbiamo visitato nella loro sede a Nova Gorica. Per gli appassionati di video abbiamo recensito un TV accessibile e di qualità (binomio per nulla scontato) modello H55U8B Hisense, cui si affiancano gli “assaggi” in anteprima di due apparecchi che delineano le tendenze attuali del mercato dei televisori: l’LG OLED88Z9PLA e il TCL 65X10. Non manca, infine, un prodotto audio professionale, ovvero il processore per il mastering analogico modello “Fusion” della Solid State Logic.

Dall’elenco degli apparecchi in prova si evince che abbiamo esaminato ben 20 prodotti!

Alle prove si aggiungono tre reportage (Roma Hi-fidelity 2019, Gran Galà dell’Alta Fedeltà di Padova e “AudioReview Live”, con Filippo Gaetani e Stefano Bollani all’auditorium Parco della Musica di Roma). Non mancano le rubriche più seguite (posta dei lettori, canzoni raccontate, editoriale), e tanto meno le consuete recensioni delle novità discografiche né l’angolo del collezionista di dischi, dove Andrea Bin presenta le “chicche” della Columbia UK. C’è poi l’articolo tecnico di Giovanni Bianchi che fornisce un foglio di calcolo per determinare in modo immediato un filtro passa alto Sallen-Key.

Insomma, una rivista ricchissima di contenuti originali ed interessanti, come tutti ci aspettiamo da AudioReview, e di cui questo mese mi sento particolarmente orgoglioso perché questo risultato è stato ottenuto a fronte di una riduzione del numero delle pagine imposta dall’economia di mercato a cui, diversamente da chi gode di finanziamenti pubblici, non possiamo né vogliamo sottrarci.

Come rammento nell’editoriale, tutto questo è possibile grazie a voi lettori che, comprando le riviste, rendete possibile l’esistenza dell’editoria indipendente.

Buona lettura e buon ascolto.

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment