AudioReview 420 – maggio-giugno 2020

Il titolo “Fly me to the Moon” è ovviamente riferito all’amplificatore finale Moon 860A v2, un apparecchio straordinario per prestazioni tecniche e musicali. Estremamente rispettoso del segnale audio, esibisce distorsioni molto contenute e di ordine prossimo alla fondamentale. È un finale anche assai energico e capace di pilotare carichi molto impegnativi, erogando potenze mostruose (oltre 1000 W per canale su 2 ohm, oltre 500 W su 4 ohm e quasi 300 W efficaci su 8 ohm). I circuiti e la costruzione presentano delle originalità che sono state accuratamente evidenziate nell’articolo con riquadri tecnici e una accurtata prova d’ascolto a confronto con altri mostri dello stato solido (Soulution e CH Precision). Insomma un test di spessore come ci si aspetta dalla nostra rivista.

Gli altri richiami in copertina riguardano i sistemi di altoparlanti Revel Performa M126Be ed Amphion TWO18, entrambi diffusori da supporto in grado di soddisfare le esigenze non solo degli appassionati di musica ma anche dei professionisti dell’audio. I californiani Revel nascono in casa Harman, già proprietaria del marchio JBL, con l’intento di realizzare diffusori di livello superiore; mentre i finlandesi Amphion sono espressamente progettati per l’impiego come monitor negli studi di registrazione.

Indirizzato all’utenza professionale dei DeeJay è il giradischi Reloop RP7000mkII, dalle forme chiaramente ispirate al classico SL-1200, è anch’esso a trazione diretta ed esibisce una costruzione pesante e di sostanza. Alla solidità fisica richiesta dall’impiego DJ unisce un prezzo abbordabile (469 euro nella versione silver): se fosse un buon primo passo anche per ascoltare il vinile in casa?

Per chi preferisce ascoltare la musica nei con la comodità e la versatilità dei formati digitali, abbiamo recensito il player/streamer Volumio Primo, ovvero una sorgente musicale capace di leggere i file audio e di convertirli in segnale analogico senza dover ricorrere ad un computer (anche perché integra al suo interno un computer dedicato alla musica) il tutto al prezzo di 479 euro nella versione base (Community Edition) o di 619 euro per la versione più completa Hi-Fi Edition. Da notare che il prodotto nasce in Italia come evoluzione hardware del famoso e diffusissimo software Volumio di Michelangelo Guarise.

In copertina non poteva mancare un richiamo al PS Audio DirectStream Power Plant P20, un apparecchio che ha il compito di rigenerare e gestire l’energia elettrica fornita ai vari componenti dell’impanto audio, allo scopo di eliminare ogni disturbo proveniente dalla rete esterna e comportandosi come se fosse una centrale elettrica dedicata al sistema audio hi-fi.

Va da sé che gli articoli pubblicati sono ben più numerosi, come si può desumere dal sommario, al quale rimando per una panoramica completa.

Al contempo invito ad ascoltare “Fly me to the Moon”, canzone resa celebre da Frank Sinatra (link dove ascoltarla); ma oltre all’interpretazione resa dal mitico “The Voice”, di cui esiste una versione rimasterizzata, invito a non perdere l’interpretazione che ne fa Angelina Jordan, bimba norvegese dalla voce straordinaria!

Buon ascolto e buona letture di AudioReview.

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment