AudioReview 421

Copertina AudioReview 421, luglio 2020

Eccoci a presentare il nuovo numero di AudioReview attualmente in distribuzione nelle edicole.

Lo “strillo” di copertina fa riferimento all’amplificatore integrato Luxman L-590AX mark II, un apparecchio dalle caratteristiche straordinarie. Le amplificazioni in vera classe A sono rare e di solito sono poco potenti, ma esistono delle eccezioni. In questo caso, ci troviamo di fronte ad un circuito in classe A dalla potenza ben superiore al dato nominale, che è quindi clamorosamente sottostimato. L’amplificatore eroga senza problemi 90 watt per canale su 8 ohm e 150+150 watt su 4 ohm invece dei 30 watt su 8 ohm dichiarati dal costruttore. Una scelta saggiamente ponderata per un amplificatore a stato solido che punta a surclassare per capacità dinamica e pulizia timbrica anche gli amplificatori a valvole, i quali sono i concorrenti più accreditati tra gli amplificatori in classe A di quella fascia di potenza.

In copertina abbiamo anche un richiamo alla nuova cuffia S4X dell’azienda slovena OLLO Audio. Prodotto per uso professionale, dedicato alle attività di missaggio e mastering, offre una risposta ben bilanciata e costa una cifra del tutto ragionevole per un componente di costruzione artigianale. Adatto ad ascolti prolungati risulta molto attraente anche per impiego amatoriale.

Un altro prodotto assolutamente abbordabile (149 euro di listino) è il convertitore D/A, preamplificatore/amplificatore per cuffia modello Zen DAC della iFi Audio. L’autore del gustoso articolo (Mario Mollo) lo definisce un apparecchio davvero zen: “opera di una ‘mente illuminata’ che ha implementato le giuste funzionalità in un oggetto ben fatto e poco costoso”.

Abbiamo poi un giradischi dello specialista austriaco il Pro-Ject. Si tratta del nuovissimo modello T1 Phono SB, che nella versione completa di braccio, testina e stadio fono (escludibile all’occorrenza) costa solo 349 euro.

Sempre in copertina un richiamo anche per il subwoofer amplificato T/7i dello specialista inglese Rel. Compatto ed elegante si inserisce facilmente in ambiente per completare l’emissione in gamma bassa e far fare un salto di qualità a qualunque sistema di altoparlanti da stand/libreria.

Foto in copertina anche per il televisore TCL 65C815, un bel display da 65 pollici giunto direttamente dallo stabilimento polacco dove viene prodotto. Basato su pannello a 100 Hz e tecnologia Quantum Dot, si indirizza a chi desidera un grande schermo di qualità ma dispone di un badget ridotto.

Completa i richiami in copertina la soundbar Bowers & Wilkins Formation Bar, prodotto dal design particolarmente elegante, resa sonora raffinata ed espandibile con vari altri componenti della stessa serie.

In copertina non hanno invece trovato spazio tanti altri articoli e prove di prodotti senz’altro interessanti, dai diffusori danesi SA Silverback Legend 5 (passivi che possono trasformarsi in amplificati e poi wireless con moduli opzionali), agli storici diffusori Klipsch Heresy giunti alla IV edizione (ora con accordo bass reflex) in oltre 60 anni di storia. Il preamplificatore Dissanayake Yonee e l’amplificatore di potenza Amphion Amp700. Due macchine lavadischi Pro-Ject a confronto: l’economicissima VC-E e la più massiccia VC-S2 ALU. Il nuovo TV Philips 4K HDR Android OLED805/12 e il software Nuendo 10 specifico per produzione e post-produzione audio.

Una nota particolare merita l’articolo tecnico “Il suono delle misure” dedicato all’ETC (Energy Time Curve) e alla risposta nel tempo: “Abbiamo detto che un diffusorie riceve un segnale a una dimensione e lo restituisce in tre dimensioni. Ma in realtà ce n’è anche una quarta, che pure contribuisce a determinare la qualità del suono.”

Qui mi fermo e rimando al sommario per l’elenco completo degli articoli.

Buona lettura, buon ascolto e … arrivederci ad agosto con AudioReview 422.

Mauro Neri

Author: Mauro Neri

Share This Post On

Submit a Comment