INDIETRO

ROCKNA AUDIO - WAVEDREAM DAC

Convertitore D/A


Rockna Audio ha sempre pensato che l’audio di fascia alta debba essere costantemente basato sull’innovazione. Giocare con i chip disponibili normalmente è divertente e certamente un buon modo economico per produrre un buon suono. Ma una volta che si desidera progettare un prodotto all’avanguardia, non si deve applicare una metodologia standard. Naturalmente entrano in gioco soluzioni personalizzate, una volta liberati dalla limitazione dei chipset disponibili, permettendo così all’azienda di progettare e costruire da zero un intero sistema audio digitale. Tutti gli elementi costitutivi del DAC Wavedream riguardano l’elaborazione digitale interamente costruita su un singolo pezzo di silicio programmabile: un FPGA. L’FPGA, ha una architettura hardware interna per reggere un software molto complesso. Quando si aggiorna il Wavedream con un nuovo firmware, è come sostituire effettivamente l’hardware . Questo sistema consente una grande flessibilità, protezione dall’obsolescenza e ci consente di migliorare il suono del dac cambiando la sua architettura interna, o aggiungendo nuove funzioni interessanti o migliorando quelle esistenti.

Il clock è il cuore di un sistema di riproduzione digitale. La precisione e il jitter sono fondamentali per la qualità del suono. Solo un buon sistema di clock può aprire la strada al suono analogico sull’uscita del DAC. Se il clock è difettoso, si verificherà una durezza digitale e la sensazione analogica della musica verrà seriamente alterata. Al di là delle prestazioni del clock stesso, altrettanto importante è la costruzione dell’albero del clock (l’architettura di distribuzione del clock) all’interno del DAC. Il valore di jitter che conta davvero non è solo la performance del clock stesso – ma il clock che entra effettivamente nel dac e viene usato per la conversione – chiamiamolo “clock di conversione”. Il “clock di conversione” che entra nella sezione dac si basa sull’albero del clock, che di solito non è solo routing, ma nella maggior parte dei casi è condizionato, alterando la sua qualità. Un albero del clock mal progettato può degradare in modo significativo la qualità della tempistica che entra nella sezione d/a, anche se il clock sorgente ha prestazioni eccezionali. Con questa consapevolezza, Rockna ha progettato per il Wavedream un sistema di clock avanzato chiamato Femtovox. Con il Femtovox installato si è certi che sono presenti solo piccole quantità di jitter all’ingresso del clock di conversione del Dac. La sua architettura unica impiega il clock di conversione direttamente sintetizzato all’ingresso del dac, senza alcun condizionamento, offrendo prestazioni costanti di jitter a qualsiasi frequenza di campionamento. Il clock di conversione è controllato con 1 ppb di precisione, mentre mostra circa 300 fS di jitter. La più piccola figura di jitter nel mondo? No. La più piccola figura di jitter che conta davvero.

Il Wavedream DAC esegue l’upsample di qualsiasi materiale con una frequenza fissa di 16x. I moduli dac decodificano il flusso digitale con una frequenza di 768 kHz, o 705.6 kHz rispettivamente, in base alla frequenza di campionamento in ingresso. Rockna ha trovato questa velocità ottimale per le prestazioni analogiche dei moduli dac. Dietro questo semplice fattore di moltiplicazione (16x) si trova un’enorme potenza di elaborazione. I filtri digitali sono realizzati con lo sforzo combinato di 58 blocchi DSP, risultando una cifra impressionante di potenza di elaborazione di 15 GMACS. I filtri sviluppati sono unici. Si sono evitati i filtri di frequenza standard di Nyquist poiché non fornivano le prestazioni previste per il dac. Dopo un sacco di simulazioni matematiche e test di ascolto accurati, è stato creato un filtro personalizzato per il sovracampionamento Parks-McClellan. Sono disponibili tre filtri varianti sul firmware corrente: lineare, minima e ibrida. Sono filtri altamente ottimizzati, offrono prestazioni straordinarie con un gran numero di ingressi (5k), e sono diversi per quanto riguarda la risposta all’impulso. Per la fase lineare, l’energia che si produce (overshoot di Gibb) è equamente divisa prima e dopo l’impulso. Il tipo di fase minima mostra tutta questa energia dopo l’impulso, mentre lo speciale filtro a fase hyrid ha una risposta combinata tra lineare e minima, mostrando un overshoot molto basso prima dell’impulso.

Per l’effettivo stadio di conversione D/A, Rockna ha  sviluppato moduli Dac dedicati chiamati RD-0 (usati nel Signature con struttura a 27 bit) e RD-1 (usati in Edition – struttura a 26 bit). I moduli stessi sono componenti tecnologici complessi, che condividono una topologia ladder ibrida sign-magnitudine, guidata da un algoritmo complesso che è incorporato nel proprio FPGA. Pertanto, il firmware dei moduli dac è aggiornabile sia in termini di prestazioni che di funzionalità. Attualmente RD-0/1 può sostenere una frequenza di campionamento massima di 6 MHz, che è la frequenza massima di campionamento di settore specificata per un dac audio. L’uscita dei moduli dac è senza buffer, consentendo la massima trasparenza e riproduzione del suono naturale.

L’ultimo stadio del percorso del segnale è lo stadio di uscita analogico. Il suo contributo al suono finale è di estrema importanza. Progettato da zero per funzionare con i moduli convertitore RD-0 e RD-1, lo stadio di uscita è totalmente discreto e funge da buffer ad alta velocità. Realizzati interamente con componenti a foro passante (non smd), l’azienda ha combinato dispositivi j-fet e bipolari in un design di classe A, con un’impedenza di uscita a circuito chiuso inferiore a 1 ohm e un rumore di ingresso equivalente a 1nV, per ottenere le massime prestazioni complessive del convertitore.

Naturalmente l’alimentazione ha  sezioni dedicate per aree digitali e analogiche. Ci sono 3 trasformatori separati e tutti gli alimentatori sono a bassa rumorosità lineare – nessun tipo di alimentatore switching è utilizzato. Ci sono un totale di 20 regolatori lineari all’interno del dac. L’attenzione è stata dedicata ai regolatori dei moduli dac, progettati da zero per bassa impedenza e bassissimo rumore. 

La serie Wavedream si compone di 2 versioni: la serie Edition (con DAC RD-1) e serie Signature (con DAC RD-0). Ciascun modello è a sua volta disponibile con uscite solo single ended RCA o anche con uscite bilanciatye XLR.

Prezzi:

  • Edition Single Ended: euro 6.490

  • Edition Balanced XLR: euro 8.900

  • Signature Single Ended: euro 9.900

  • Signature Balanced XLR: euro 15.900


© 2020 AudioVideoTeam Soc. Coop. Tutti i diritti riservati