Guida al tour vinilico di Stoccolma.

Vademecum del quartiere di Södermalm.

2stockholm

Come tutte le persone della mia generazione ho abbracciato la nascita del media digitale come un passaggio naturale durante la mia adolescenza; si può dire che chi come me è stato bambino negli anni ’90 ha vissuto tutta la parabola della vita con le cuffie nelle orecchie: il walkman e le cassette dell’infanzia, i CD della prima adolescenza e poi finalmente gli mp3 e il digitale.

Tanta musica tutta e subito! Ma passata la fase e il fascino della ribellione di potersi chiudere nel proprio guscio musicale con fare imbronciato separandosi dal resto dell’universo, il bisogno anche di una qualità differente ha preso il sopravvento.
Una vicenda che diventa stile di vita e che inizia già nel negozio dove si ritrova il valore tangibile dell’oggetto album, da cercare rovistando scatoloni, quindi vederlo, sapere che è lui perché l’emozione è già salita in corpo, creando quel fastidioso groppo alla gola, inebriarsi dell’odore acre della carta mista a quella del PVC, lasciarsi catturare dai colori graffianti della giusta copertina.

Södermalm è uno dei pochi quartieri della capitale che ha preservato anche l’aspetto originario della città con le tipiche case rosse dipinte alla maniera falu rödfari.

Södermalm è uno dei pochi quartieri della capitale che ha preservato anche l’aspetto originario della città con le tipiche case rosse dipinte alla maniera falu rödfari.

Trasferendomi a Stoccolma ho portato con me qualche valigia di vestiti, il computer, il piatto del giradischi ma soprattutto questo bisogno viscerale attaccato addosso.
Nella capitale svedese se ho ben presto scoperto l’indulgenza per i panini dolci alla cannella, ho soprattutto scoperto che gli svedesi condividono con me una pragmatica passione per la musica su vinile che qui non ha mai conosciuto un vero e proprio rallentamento, creando oggi le condizioni ideali per poter contare su un’eredità musicale in vinile di valore inestimabile.
Eredità che trova radici negli ormai lontani anni ’60 durante i quali, grazie a una situazione economica floridissima, i giovani di allora ebbero la possibilità di collezionare un’innumerevole quantità di vinili che oggi foraggia i numerosi negozi di seconda mano che colorano la città, rendendola luogo ideale per trovare vere rarità.

Potendo contare su queste premesse del tutto eccezionali, Stoccolma ha sviluppato oggigiorno una condizione nella quale le nuove generazioni sono le vere attentissime e informatissime protagoniste, pronte anche a spendere cifre considerevoli per edizioni rare.
Ma Stoccolma non è solo seconda mano, perché se il fattore nostalgico ha un largo spazio e trova espressione nella città, si può sicuramente anche assaporare la vivacità di un interesse vivo. Sono innumerevoli infatti anche i negozi che trattano maggiormente titoli nuovi, creando una scena che è intreccio vivo e in continuo mutamento.
Così non sorprende il fatto che la capitale scandinava è al momento uno dei migliori posti al mondo per quanto riguarda la scena musicale indipendente e non, che qui più di altre parti ha qualcosa di rivoluzionario perché proprio grazie ai giovani sa far rivivere l’interesse per il vinile, dando nuovamente valore al tempo necessario per poter godere di quella circostanza che ha qualcosa di magico che è l’ascolto di un album nella sua totalità, ma integrandolo anche con la più moderna fruibilità del digitale su piattaforme come lo stesso svedese Spotify.
Quindi se state pianificando un viaggio a Stoccolma in inverno, il mio consiglio è di preparavi per il freddo mettendo in valigia quell’orrendo maglione irlandese che tutti segretamente abbiamo nascosto nell’angolo più recondito del nostro armadio, ma soprattutto imperativo è ricordarsi di lasciare un abbondante spazio vuoto in valigia da colmare di dischi per il ritorno in patria.
Prima tappa imprescindibile del tour dei vinili di Stoccolma è sicuramente Södermalm, o meglio SOFO (per la sua somiglianza con il quartiere newyorkese SOHO); il quartiere è una vera bengodi per chi ricerca l’accoglienza di piccoli caffè bohémien, negozi vintage ma soprattutto se si cercano vinili, rarità ma anche CD e ogni altra oggettistica correlata all’universo musicale, senza tralasciare le decine di piccoli concerti ed eventi di cui poter godere ogni sera.

Entrata e vetrine della sede principale di Mickes series CD & Vinyl, prima tappa del tour vinilico della capitale scandinava. Il negozio offre una buona selezione Rock, Hard Rock, e Jazz, altrimenti se si è alla ricerca di musica elettronica, Reggae e Hip-Hop basta attraversare la strada e visitare la sede gemella che trova in questi generi la sua specialità.

Entrata e vetrine della sede principale di Mickes series CD & Vinyl, prima tappa del tour vinilico della capitale scandinava. Il negozio offre una buona selezione Rock, Hard Rock, e Jazz, altrimenti se si è alla ricerca di musica elettronica, Reggae e Hip-Hop basta attraversare la strada e visitare la sede gemella che trova in questi generi la sua specialità.

Mickes series CD & Vinyl (Långholmsgatan 20- http://www.mickes-cdvinyl.se/). Il negozio ha aperto nel 1996 puntando su una piccola cerchia di amici appassionati; oggi la clientela è sempre più ampia perché nel tempo si è aggiunto un pubblico giovane e interessato al fenomeno vinile. Ci si sente subito a casa entrando da Micke, che avendo abitato in Italia per due anni durante la sua gioventù sarà anche felicissimo di avere una lunga chiacchiera in italiano con voi. Il negozio si divide in due parti ai lati opposti della stessa strada, la sede principale che tratta una buona selezione Rock, HardRock con molte rarità ma anche una discreta collezione Jazz che ha una sua stanza dedicata (o meglio la musica che a Micke piace per dirla con le sue parole) mentre la succursale di fronte tratta più musica elettronica, Hip-Hop e Reggae senza dimenticare anche una considerevole selezione di classici del fumetto americano vintage.
La specialità di Micke è sicuramente la seconda mano di qualità, trovandosi a gestire un rifornimento giornaliero di almeno 500 dischi e permettendogli oggi di contare almeno 100.000 diversi titoli in catalogo. Aperto tutti i giorni dalle 11.00 alle 22.00, la domenica dalle 12.00 alle 22.00, Micke può vantare come ultima data di chiusura il capodanno del ‘98.

Micke è già pronto ad accogliervi da Mickes series CD & Vinyl a braccia aperte!

Micke è già pronto ad accogliervi da Mickes series CD & Vinyl a braccia aperte!

Le vetrine di Record Mania Store Rare Vinyl LPs Jazz Soul, piccolo bijou infarcito di rarità a due passi dalla panoramica Mosebacke.

Le vetrine di Record Mania Store Rare Vinyl LPs Jazz Soul, piccolo bijou infarcito di rarità a due passi dalla panoramica Mosebacke.

Record Mania Store- Rare Vinyl LPs Jazz Soul (Östgötagatan 2- http://recordmania.net). Questo piccolo e accogliente spazio è forse il mio negozio preferito quando si parla di Jazz, Soul, Funk, Hip-Hop, Reggae, Brazil, Afro ma anche Rock, Disco, House, Beats&Eletronics, una vera perla rara che non vi lascerà delusi e che vi sorprenderà per l’incredibile varietà di titoli tra edizioni nuove e di seconda mano infarcite da un’abbondante varietà di introvabili. A new store every Friday la massima che sottolinea il fertile ricambio di dischi che passano per queste quattro mura; non troverete mai gli stessi stantii titoli a Record Mania, neanche da una settimana all’altra! Per tutta la seconda mano vale la generosa regola di un disco per 30 corone svedesi, 4 per 100 kr (10 corone svedesi sono più o meno 1 euro) con la possibilità anche di spaziare tra i generi. Preparatevi a passare parecchie ore di ascolto nel negozio sui due Technics Quartz SL1200 mk2 con slipmat personalizzato dal logo del negozio, sorseggiando una buona tazza di caffè caldo che è sempre omaggio assicurato per i clienti dello store. Ogni titolo nuovo porta un’etichetta con la descrizione dettagliata dell’album che adempirà all’impossibilità di ascolto dei titoli sigillati; il negozio inoltre offre un sito online curatissimo che è anche shop dal quale si può ordinare anche dall’Italia. Consiglio anche la visione del Blog per rimanere sempre aggiornati sulle ultime allettanti entrate in catalogo, sempre recensite al dettaglio, dimostrando la vera passione che anima i proprietari di questo gioiellino a due passi da Slussen. Attenzione Record Mania dà dipendenza!

Snickars è una tappa imprescindibile che colpisce e lascia il segno quando si è alla ricerca di titoli Soul, Funk, Hip-Hop, Dance, Techno, House e Jazz.

Snickars è una tappa imprescindibile che colpisce e lascia il segno quando si è alla ricerca di titoli Soul, Funk, Hip-Hop, Dance, Techno, House e Jazz.

Rimanendo in zona non si può non fare anche una visita a Snickars (Hökensgata 11 http://www.snickarsrecords.com), che se è un po’ difficile da trovare (per accedere al negozio infatti bisogna passare attraverso una piccola galleria d’arte) ne vale la fatica perché una volta entrati in questo vasto ambiente seminterrato tutto dedicato ai vinili e alla musica, nonché location per eventi musicali e piccoli concerti, non si rimane mai delusi. Come il precedentemente descritto Record Mania anche Snickars si concentra prevalentemente sulla musica black e dance, ma con un approccio totalmente differente; infatti se la selezione di Record Mania ha una decisa nota calda e confortevole, il valore della selezione di Snickars sta nella sua sfaccettatura briosa e graffiante (tanti i titoli Soul, Funk, Hip-Hop, Dance,Techno, House, Jazz, ma anche discreta è la selezione Rock e Reggae) e non è forse un caso che il proprietario Mika Snickars sia lui stesso un Dj, nonché guru musicale. Lasciatevi quindi guidare per scoprire le gemme nascoste o altrimenti rimanete sempre aggiornati, anche a distanza, avvalendovi dello shop online attraverso il servizio di DISCOGS.

Le vetrine rétro di SkivHögen: varcate la soglia per godere della curatissima selezione Rock, Hard Rock, Blues Country, Jazz, Soul americano e britannico ai lati opposti della prima sala, ma anche del resto del mondo in questo poliedrico universo musicale.

Le vetrine rétro di SkivHögen: varcate la soglia per godere della curatissima selezione Rock, Hard Rock, Blues Country, Jazz, Soul americano e britannico ai lati opposti della prima sala, ma anche del resto del mondo in questo poliedrico universo musicale.

Scendendo lungo Östgötagatan e poi girando a destra per Högbergsgatan al numero 31 troverete SkivHögen che letteralmente significa “un mucchio di dischi”(Högbergsgatan 31A-http:// www.skivhogen.com/). Infatti è proprio un mucchio di buoni dischi, quasi esclusivamente di seconda mano, che troverete da Skivhögen, che aprendo i battenti nel marzo del 1985 si qualifica come uno dei negozi di seconda mano e vinile più vecchi della città. Vale la visita sia per l’interessante selezione di LP e singoli, catalogati sia per genere che per provenienza geografica con un’ingente sezione dedicata anche ad artisti svedesi, che per l’atmosfera appartenente ad un’altra epoca. Skivhögen ha infatti nostalgicamente preservato l’entrata e le vetrine con cornice in legno che disegnano come un varco per un limbo vinilico sospeso fuori dal tempo che si separa decisamente dall’iper-candido minimalismo scandinavo caratterizzante gli altri negozi della zona. Il negozio tratta vinili di Rock/Pop americano e britannico, Blues, artisti svedesi, Comedy, Country, Jazz, Soul, Vocalist e Soundtrack ma anche DVD, poster e altri gadget. Quindi, se state cercando quell’introvabile edizione giapponese o un particolare gruppo jazz portoghese, è proprio qui da Skivhögen che li troverete. È possibile anche acquistare online sul negozio virtuale ebay, nel quale si accede dal sito internet.

PetSounds, vero padrone musicale di Skånegatan: il negozio è anche uno dei più storici della città, ha infatti saputo sapientemente sopravvivere per ben tre decadi nutrendo e crescendo diverse generazioni di amanti della musica.

PetSounds, vero padrone musicale di Skånegatan: il negozio è anche uno dei più storici della città, ha infatti saputo sapientemente sopravvivere per ben tre decadi nutrendo e crescendo diverse generazioni di amanti della musica.

Durante la visita a PetSounds se avrete la fortuna di incontrare Marty Wilson Piper, curatore del blog del sito, cogliete l’occasione di arricchire la vostra esperienza di suggerimenti su introvabili gemme nascoste che questa bottega tutta dedita alla musica può offrire.

Durante la visita a PetSounds se avrete la fortuna di incontrare Marty Wilson Piper, curatore del blog del sito, cogliete l’occasione di arricchire la vostra esperienza di suggerimenti su introvabili gemme nascoste che questa bottega tutta dedita alla musica può offrire.

Quando si parla di vinili a Stoccolma e soprattutto a Södermalm non si può omettere una visita a PetSounds (http://petsounds.se/Skånegatan 53 ), una vera e propria istituzione; fondato nel 1979 dal suo proprietario Stefan Jacobson, prende il nome dal noto album dei Beach Boys del 1966. Con i suoi ben 36 anni di onorato servizio vinilico alla città ha visto nelle sue stanze susseguirsi numerose generazioni di amanti della musica e rifornito un incalcolabile numero di collezioni musicali facendo crescere sotto le sue sapienti ali più e più generazioni di audiofili fino ad arrivare ai quattordicenni di oggi. Offre un’incredibile selezione di vinili Rock, Pop, Jazz, Soul, Country, Reggae, musica svedese e dal mondo, dischi nuovi e usati con oltre 5.000 titoli che si possono anche visionare comodamente da casa visitando il sito internet online del negozio e acquistare parzialmente dalla homepage del sito o altrimenti attraverso DISCOGS.
Entrando da Petsounds bisogna prepararsi preventivamente a uscirne appesantiti di un cospicuo numero di grammi vinilici.

Lungo Skånegatan al numero 78 tra altri giganti affari del genere vinilico si affaccia in maniera risoluta il piccolo ma quasi unico nel suo genere FadeRecords, sapendosi grintosamente ritagliare il suo spazio, grazie alla selezione di quasi tutti titoli nuovi Electro, House, Experimental, Beats, Techno, TechHouse, Disco, Bass, Reggae, Dub, Jazz, Rock, Hard Rock, Heavy Metal e Punk.

Lungo Skånegatan al numero 78 tra altri giganti affari del genere vinilico si affaccia in maniera risoluta il piccolo ma quasi unico nel suo genere FadeRecords, sapendosi grintosamente ritagliare il suo spazio, grazie alla selezione di quasi tutti titoli nuovi Electro, House, Experimental, Beats, Techno, TechHouse, Disco, Bass,
Reggae, Dub, Jazz, Rock, Hard Rock, Heavy Metal e Punk.

FadeRecords, piccolo paese della cuccagna e fonte di patrimonio musicale per DJ svedesi e del resto d’Europa, offre uno staff informato e sempre cordialmente pronto ad adempiere ogni vostro desiderio.

FadeRecords, piccolo paese della cuccagna e fonte di patrimonio musicale per DJ svedesi e del resto d’Europa, offre uno staff informato e sempre cordialmente pronto ad adempiere ogni vostro desiderio.

FadeRecords oltre che a una buona selezione di album offre anche qualche altro gingillo per i vostri giradischi: accessori, parti di ricambio, slip mats, valige per il trasporto dei dischi, libri e magazine sull’audio.

FadeRecords oltre che a una buona selezione di album offre anche qualche altro gingillo per i vostri giradischi: accessori, parti di ricambio, slip mats, valige per il trasporto dei dischi, libri e magazine sull’audio.

FadeRecords non è solo musica elettronica, saprà infatti sbalordirvi anche con perle Jazz, Reggae, Rock e Hard Rock.

FadeRecords non è solo musica elettronica, saprà infatti sbalordirvi anche con perle Jazz, Reggae, Rock e Hard Rock.

Un altro piccolo negozio che vale la visita sempre su Skånegatan è FadeRecords (http://www.fade.se/Skånegatan 78), soprattutto se si è alla ricerca di titoli nuovi Electro, House, Experimental, Beats, Techno, Tech House, Disco, Bass, Reggae, Dub, D&B, anche se è molto buona la selezione Rock, Hard Rock, Heavy Metal e Punk che può avvalersi anche di un buon numero di artisti svedesi e di dischi di seconda mano. Nel negozio che è un piccolo paese dei balocchi per DJ e che ha anche un buon sito internet con shop che accetta ordini internazionali, si possono acquistare anche giradischi come l’Audio Technica AT-LP120 USBHC, buone testine per artisti del mix e scratch come le Ortofon-Serato S-120 disponibili nel cofanetto twin o la Ortofon Concorde ElektroSingel o twin, ovviamente cuffie come le Sennheiser HD 25-1-II, colorati slipmats per customizzare i vostri giradischi, ma anche borse e valigie per un comodo trasporto dei vinili e ancora magliette, libri, CD e DVD.
Il negozio offre anche una buona selezione di dischi usati, molti dei quali per sole 10 kr che purtroppo non è possibile ascoltare in sede.

L’estroso ingresso di An Ideal For Living Stockholm AB. Entrando in questa bottega per metà antiquario e per metà negozio dedito al vinile si ha quasi la sensazione che la ricerca vinilica si confonda in una pagina onirica e visionaria di Lewis Carroll.

L’estroso ingresso di An Ideal For Living Stockholm AB. Entrando in questa bottega per metà antiquario e per metà negozio dedito al vinile si ha quasi la sensazione che la ricerca vinilica si confonda in una pagina onirica e visionaria di Lewis Carroll.

Scendendo nel sottoscala di An Ideal For Living Stockholm AB e oltrepassando il cancello di ferro si ha la transizione dall’involucro di negozio di seconda mano e finalmente il varco nel nucleo vibrante tutto dedito al vinile. Titanica è la collezione di titoli da spulciare rovistando tra i numerosi scatoloni.

Scendendo nel sottoscala di An Ideal For Living Stockholm AB e oltrepassando il cancello di ferro si ha la transizione dall’involucro di negozio di seconda mano e finalmente il varco nel nucleo vibrante tutto dedito al vinile. Titanica è la collezione di titoli da spulciare rovistando tra i numerosi scatoloni.

Visitando invece An Ideal For Living Stockholm AB (Södermannagatan 19 – https://www.facebook.com/anidealforlivingstockholmab), che è anche boutique vintage, ci si deve preparare per un vero e proprio nostalgico salto nel passato. Il negozio che mischia sapientemente le due personalità, quella da mercatino dell’usato con i suoi banchetti esposti all’entrata e quella da vero e proprio negozio dedicato al vinile, è situato nel cuore pulsante di SOFO a due passi da Nytorget vicino a una miriade di piccoli caffè e ristoranti biologici dal deciso sapore hipster, e sicuramente ne sa rispecchiare il mood con i suoi scaffali pieni di cianfrusaglie non convenzionali che possono essere di volta in volta più o meno un affare. Seppure partiti con la sola volontà di dedicarsi alla ricerca vinilica, preparatevi alla plausibile evenienza di ritornare a casa con un “nuovo” set di tazze da caffè e un paio di maglioni dal pattern colorato, con relativo appesantimento economico nell’acquisto. Per avere una vera panoramica della selezione di vinili disponibili e per completare l’esperienza della visita, è necessario non omettere il piano seminterrato dove il locale si trasforma, svestendosi del soprabito da negozio di seconda mano e dove potrete trovare dischi Rock, Hard Rock, Punk, Funk, Soul e Jazz.

Sono ancora molti i negozi e i quartieri da visitare, perché una volta intrapresa la via della ricerca, il moto del desiderio ci porta sempre più a comprendere, guardando oltre la superficie apparentemente rigida e imperscrutabile della capitale e rendendoci familiari con la sua anima colorata, vivace e musicale.

Sono ancora molti i negozi e i quartieri da visitare, perché una volta intrapresa la via della ricerca, il moto del desiderio ci porta sempre più a comprendere, guardando oltre la superficie apparentemente rigida e imperscrutabile della capitale e rendendoci familiari con la sua anima colorata, vivace e musicale.

La sensazione che ho avuto la prima volta che sono entrata a Söders serie & skivhandel (http://www.sodersskivhandel.se/, Katarina Bangata 49) è quella che se per qualche inspiegabile motivo qualcuno avesse fermato in una capsula temporale la mia cameretta negli anni ’90 avrebbe più o meno visto quello che oggi arricchisce le mensole e gli scaffali di questo ultimo angolo dedicato al vinile a Södermalm. Tra scatole piene di vinili Rock, Hard Rock, Punk e Progressive, poster ai muri, videogiochi dal distinto gusto rétro tra i quali cult per Nintendo, PlayStation 1 & 2, Xbox 360 fino addirittura CIB, e altre preziosità nostalgiche, si possono trovare sicuramente anche delle occasioni a buon mercato. Altamente consigliato se nostalgici del periodo.
Giunti al termine di questo tour vinilico che ci ha portato a scoprire uno dei quartieri più giovani e vivaci della capitale scandinava, avendo goduto della ricerca, dell’inseguimento del titolo e finalmente della cattura degli agognati album dei desideri, e soprattutto carichi del tanto bramato bottino, quello che rimane oltre l’inestimabile raccolta musicale di cui ci siamo approvvigionati è anche una collezione di esperienze, visi, aneddoti e soprattutto di persone appassionate e di tanti diversi modi di intendere la musica, che si riflette decisamente nella personalità spiccata dei negozi visitati.
In un mondo che ci porta ogni giorno di più ad abituarci a una realtà pixellata volta alla velocità, dove l’individualità viene snaturata della sua totalità e ci si affonda sempre più a playlist create per noi da algoritmi digitali, dietro l’anonimità di uno schermo, questi pezzi di PVC in forma circolare ne diventano l’incredibile prorompente antidoto permettendoci di sognare e vivere in prima persona la scoperta di nuovi titoli o la riscoperta di vinili che credevamo ormai introvabili in luoghi accoglienti e tra persone che condividono i nostri stessi interessi ed emozioni.
Livia Cives

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *